Enoteca Berebene by Gargoni

FRESCOBALDI POMINO PINOT NERO 2020

19.90

3 disponibili

Category

Informazioni aggiuntive

FRESCOBALDI POMINO PINOT NERO 2020

UVAGGIO: 100% pinot nero

GRADAZIONE: 13.0%

PROVENIENZA: Il germogliamento delle viti nella primavera 2020 è stato omogeneo e precoce, sicuramente per effetto dell’inverno mite caratterizzato da giornate con temperature mai troppo rigide. Lo sviluppo dei germogli è risultato uniforme e le foglie fin da subito di un verde intenso e brillante: segno evidente di piante in piena salute. Nei due mesi precedenti alla raccolta e durante l’invaiatura delle uve, piogge regolari e tanto sole nel resto del periodo. La raccolta delle uve è iniziata i primi giorni di settembre: all’assaggio gli acini risultavano croccanti e con una buona acidità. Se i primi grappoli arrivati in cantina sono risultati sanitariamente perfetti, non sono state da meno le uve raccolte nelle settimane successive: le calde e asciutte giornate di settembre hanno permesso di condurre fino alla fine una vendemmia di altissima qualità.

LAVORAZIONE: I Pinot nero una volta vendemmiati sono stati fermentati in tini troncoconici di rovere da 60 hl, ad una temperatura controllata e con follature manuali, soprattutto nelle prime fasi, che favoriscono la giusta estrazione dalle bucce di antociani e polifenoli. Il tempo di macerazione è stato di due settimane complessive. Alla fermentazione alcolica ha fatto seguito la fermentazione malo-lattica in barriques di rovere francese. Il Pinot nero ha proseguito la maturazione in barriques per altri 12 mesi. L’ulteriore periodo in bottiglia, prima di poterlo degustare, ne ha completato il percorso qualitativo.

CARATTERISTICHE: Pomino Pinot nero 2020 si presenta di un colore meraviglioso, rosso rubino limpido con qualche riflesso granato. Vino eloquente ed appassionato. Il suo naso spazia dal frutto al fiore con eleganti sfumature di torrefazione, inchiostro e cuoio. I sentori fruttati ricordano la fragolina di bosco, il lampone, la ciliegia cui fanno seguito note di rosa fresca. Interessanti anche i rimandi alle erbe officinali e alla tostatura. Minerale e fresco al palato, i tannini dolci sono integrati sinergicamente con l’acidità di nerbo. Lungo il finale.